Presentazione e finalità

Presentazione

Il Laboratorio, voluto nel 1997 dal Direttore del Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche prof. Paolo Gatti, per la consultazione, digitalizzazione e la stampa di documenti microfilmati, è stato sviluppato dal Tecnico Paolo Chistè, Responsabile del laboratorio, ed è stato presentato e approvato ad unanimità nel corso del Consiglio di Dipartimento del 9 luglio 1997.

Sino ad oggi, lo sviluppo del laboratorio è sempre stato finalizzato sia a soddisfare le richieste ordinarie degli utenti, sia a ricercare nuove modalità operative per le richieste più specifiche che non trovano risposte in altri ambiti, integrando anche le attività connesse alla fotografia di documentazione di Beni culturali, archeologici, architettonici, storico artistici e archivistico librario.

Finalità

Il Laboratorio si propone di fornire servizi ad alto livello tecnologico per la digitalizzazione di documenti microfilmati e in originale cartaceo al fine di permettere la gestione e consultazione degli stessi attraverso il computer e i dispositivi mobili. Questo processo porta numerosi vantaggi quali: la visualizzazione dei documenti su monitor ad alta risoluzione, la gestione e la trasmissione dei documenti via rete, l’indicizzazione e la ricerca delle informazioni full text, l’elaborazione e il miglioramento delle immagini digitalizzate, un notevole risparmio economico dato dalla possibilità di manipolare i documenti elettronici in luogo delle stampe cartacee, attivare il processo di smaterializzazione dei documenti.

Per quanto riguarda la fotografia i servizi sono strettamente connessi alla tecnologia digitale per la produzione di immagini di alta qualità, con particolare attenzione alla riproducibilità del colore con sistemi di CMS (Color Management System), alla resa del dettaglio in rapporto all’alta risoluzione e alle nuove tecniche fotografiche nel campo dell’acquisizione di dati digitali (archeometria e non solo): foto raddrizzamento e modellazione 3D; dell’analisi dei materiali: riflettografia UV, Cross polarized light, Reflectance Transformation Imaging, High Dynamic Range e Focus Stacking.

Fotografia di documentazione

Il laboratorio è dotato di attrezzature fotografiche professionali per la realizzazione di fotografie in digitale, nel campo della documentazione dei Beni culturali, in particolare per i beni archeologici, architettonici, storico-artistici e librari. …continua a leggere

Microfilm

Il laboratorio dispone di uno scanner digitale per la digitalizzazione di documenti microfilmati (microfilm o fiche) che permette di riversare i fotogrammi in formato digitale per la realizzazione di pubblicazioni elettroniche in PDF e altri formati. …continua a leggere

Documenti

Con lo scanner a planetario è possibile digitalizzare documenti in originale su supporto cartaceo, quali manoscritti e opere a stampa antica e moderna, biglietti da visita, fogli singoli e volumi rilegati. …continua a leggere